Come fare per dichiarare il subappalto con il nuovo codice degli appalti (D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.)

SUBAPPALTO art. 105 D.Lgs. 50/2018 e s.m.i.

co. 2. Il subappalto è il contratto con il quale l’appaltatore affida a terzi l’esecuzione di parte delle prestazioni o lavorazioni oggetto del contratto di appalto. Costituisce, comunque, subappalto qualsiasi contratto avente ad oggetto attività ovunque espletate che richiedono l’impiego di manodopera, quali le forniture con posa in opera e i noli a caldo, se singolarmente di importo superiore al 2 per cento dell’importo delle prestazioni affidate o di importo superiore a 100.000 euro e qualora l’incidenza del costo della manodopera e del personale sia superiore al 50 per cento dell’importo del contratto da affidare. Fatto salvo quanto previsto dal comma 5, l’eventuale subappalto non può superare la quota del 30 per cento dell’importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture. L’affidatario comunica alla stazione appaltante, prima dell’inizio della prestazione, per tutti i sub-contratti che non sono subappalti, stipulati per l’esecuzione dell’appalto, il nome del sub-contraente, l’importo del sub-contratto, l’oggetto del lavoro, servizio o fornitura affidati. Sono, altresì, comunicate alla stazione appaltante eventuali modifiche a tali informazioni avvenute nel corso del sub-contratto. È altresì fatto obbligo di acquisire nuova autorizzazione integrativa qualora l’oggetto del subappalto subisca variazioni e l’importo dello stesso sia incrementato nonchè siano variati i requisiti di cui al comma 7 (disposizione corretta con errata corrige del 15-07-2016;disposizione modificata dal DLgs 56-2017 in vigore dal 20-5-2017).

TERNA SUBAPPALTATORI

co. 6. È obbligatoria l’indicazione della terna di subappaltatori in sede di offerta, qualora gli appalti di lavori, servizi e forniture siano di importo pari o superiore alle soglie di cui all’articolo 35 o, indipendentemente dall’importo a base di gara, riguardino le attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa, come individuate al comma 53 dell’articolo 1 della legge 6 novembre 2012, n. 190. Nel caso di appalti aventi ad oggetto più tipologie di prestazioni, la terna di subappaltatori va indicata con riferimento a ciascuna tipologia di prestazione omogenea prevista nel bando di gara. Nel bando o nell’avviso di gara la stazione appaltante prevede, per gli appalti sotto le soglie di cui all’articolo 35: le modalità e le tempistiche per la verifica delle condizioni di esclusione di cui all’articolo 80 prima della stipula del contratto stesso, per l’appaltatore e i subappaltatori; l’indicazione dei mezzi di prova richiesti, per la dimostrazione delle circostanze di esclusione per gravi illeciti professionali come previsti dal comma 13 dell’articolo 80 (disposizione modificata dal DLgs 56-2017 in vigore dal 20-5-2017).

Lavorazioni maggiormente esposte:

Legge 6 novembre 2012, n. 190 (Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione) (G.U. n. 265 del 13 novembre 2012)

Articolo 53. Sono definite come maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa le seguenti attività:

a) trasporto di materiali a discarica per conto di terzi;

b) trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi;

c) estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;

d) confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume;

e) noli a freddo di macchinari;

f) fornitura di ferro lavorato;

g) noli a caldo;

h) autotrasporti per conto di terzi;

i) guardianìa dei cantieri.

Per maggiori informazioni contattatemi direttamente… i miei riferimenti nella pagina dei contatti. Grazie.

Riduzioni per la Cauzione Provvisoria

Art. 93. Garanzie per la partecipazione alla procedura

7. L’importo della garanzia, e del suo eventuale rinnovo, è ridotto del 50 per cento per gli operatori economici ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO9000. Si applica la riduzione del 50 per cento, non cumulabile con quella di cui al primo periodo, anche nei confronti delle microimprese, piccole e medie imprese e dei raggruppamenti di operatori economici o consorzi ordinari costituiti esclusivamente da microimprese, piccole e medie imprese. Nei contratti relativi a lavori, servizi o forniture, l’importo della garanzia e del suo eventuale rinnovo è ridotto del 30 per cento, anche cumulabile con la riduzione di cui al primo periodo, per gli operatori economici in possesso di registrazione al sistema comunitario di ecogestione e audit(EMAS), ai sensi del regolamento(CE) n.1221/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009, o del 20 per cento per gli operatori in possesso di certificazione ambientale ai sensi della norma UNI ENISO14001. Nei contratti relativi a servizi o forniture, l’importo della garanzia e del suo eventuale rinnovo è ridotto del 20 per cento, anche cumulabile con la riduzione di cui ai periodi primo e secondo, per gli operatori economici in possesso, in relazione ai beni o servizi che costituiscano almeno il 50 per cento del valore dei beni e servizi oggetto del contratto stesso, del marchio di qualità ecologica dell’Unione europea (Ecolabel UE) ai sensi del regolamento(CE) n. 66/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009. Nei contratti relativi a lavori, servizi o forniture, l’importo della garanzia e del suo eventuale rinnovo è ridotto del 15 per cento, anche cumulabile con la riduzione di cui ai periodi primo, secondo, e terzo e quarto per gli operatori economici che sviluppano un inventario di gas ad effetto serra ai sensi della norma UNI EN ISO 14064-1 o un’impronta climatica (carbon footprint) di prodotto ai sensi della norma UNI ISO/TS 14067.

Per fruire delle riduzioni di cui al presente comma, l’operatore economico segnala, in sede di offerta, il possesso dei relativi requisiti e lo documenta nei modi prescritti dalle norme vigenti. Nei contratti di servizi e forniture, l’importo della garanzia e del suo eventuale rinnovo è ridotto del 30 per cento, non cumulabile con le riduzioni di cui ai periodi precedenti, per gli operatori economici in possesso del rating di legalità e rating di impresa o della attestazione del modello organizzativo, ai sensi del decreto legislativo n. 231/2001 o di certificazione social accountability 8000, o di certificazione del sistema di gestione a tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori, o di certificazione OHSAS 18001, o di certificazione UNI CEI EN ISO 50001 riguardante il sistema di gestione dell’energia o UNI CEI 11352 riguardante la certificazione di operatività in qualità di ESC (Energy Service Company) per l’offerta qualitativa dei servizi energetici e per gli operatori economici in possesso della certificazione ISO 27001 riguardante il sistema di gestione della sicurezza delle informazioni. In caso di cumulo delle riduzioni, la riduzione successiva deve essere calcolata sull’importo che risulta dalla riduzione precedente.  disposizione modificata dal DLgs 56-2017 in vigore dal 20-5-2017

L’UFFICIO GARE VIRTUALE (in breve U.G.V.) di Candio Michele si apre verso la DIGITALIZZAZIONE dei DOCUMENTI

 

 

 

L’Ufficio Gare Virtuale di Candio Michele cambia look ed amplia i propri servizi!

DIGITALIZZAZIONE DOCUMENTI, PROTOCOLLO INFORMATIZZATO, ARCHIVIAZIONE SU PIATTAFORMA ON-LINE e tutto ciò che è di supporto alle aziende.

Contattatemi per pianificare e concordare insieme una soluzione ed una collaborazione con contratto di consulenza ed assistenza tecnica. Grazie.

 

 

 

ATTENZIONE: NELLE OFFERTE ECONOMICHE INDICARE ANCHE I COSTI DELLA MANODOPERA PENA ESCLUSIONE

Gent.mi clienti, studi di consulenza e altre Società,  con il presente post vorrei portare a conoscenza che con il D.Lgs. n. 56/2017 (correttivo del nuovo codice degli appalti pubblici) occorre inserire obbligatoriamente nell’offerta oltre ai costi di sicurezza aziendali interni anche i “costi della manodopera” a pena di esclusione.

Purtroppo la piattaforma del M.E.P.A. alla data di fine giugno 2017  non era stata ancora adeguata all’inserimento dei costi della manodopera ai sensi dell’art.95 co. 10 D. Lgs. n. 50/2016 modificato ed integrato con il D. Lgs. n. 56/2017 e quindi bisognava inserirli in altro campo a libera interpretazione dell’operatore economico senza ulteriore indicazione nel bando/RdO e questo ha portato non poche esclusioni in sede di apertura buste economiche.

 

M.E.P.A. Acquisti in Rete delle P.A. – Riorganizzazione merceologica e nuovo sistema di e-procurement

Due nuovi Bandi, uno dedicato ai Beni, l’altro dedicato ai Servizi sostituiranno tutti i Bandi di Beni e Servizi attualmente attivi. Nessuna modifica sarà apportata al momento ai 7 Bandi di Abilitazione dedicati ai Lavori di Manutenzione.

L’operazione di transizione dai vecchi ai nuovi bandi verrà realizzata con le seguenti tempistiche:
18 agosto 2017 Scadenza dei bandi vigenti. L’attuale scadenza fissata per il 15 luglio verrà difatti prorogata sino al 18 agosto p.v.
dal 18 al 25 agosto 2017 Il sistema di eprocurement sarà operativo con le seguenti limitazioni: i fornitori non potranno aggiornare le offerte a catalogo MePA;
le PA non potranno attivare nuove procedure di acquisto MePA; fornitori e PA potranno gestire e concludere le procedure di acquisto già avviate sul MePA
26 e 27 agosto 2017 Il sistema di eProcurement non sarà disponibile per consentire le attività di migrazione dei cataloghi.

28 agosto 2017 Il sistema sarà disponibile con i Nuovi bandi articolati in Categorie di Abilitazione e sottocategorie merceologiche

Per consentire a tutti i fornitori già abilitati di trasferire i propri cataloghi nella nuova struttura senza ulteriori oneri, dal 8 giugno fino al 18 agosto 2017 verrà attivata una “procedura di preabilitazione” ai nuovi Bandi.
I fornitori abilitati dovranno unicamente confermare e/o modificare la propria categoria di abilitazione e indicare le informazioni relative alla propria capacità tecnico-organizzativa e/o economico-finanziaria, seguendo le indicazioni fornite nell’ allegato 2.
I fornitori che avranno effettuato la procedura di pre-abilitazione entro il 18 agosto non dovranno effettuare nessuna attività per la migrazione dei Cataloghi, in quanto Consip provvederà automaticamente a trasferire l’abilitazione e redistribuire tutte le offerte, pubblicate a quella data, nelle nuove Categorie. Al momento della riapertura del sistema il 28 agosto con i nuovi bandi, potranno pertanto riprendere ad operare sul MePA, sulla base della pre-abilitazione
già conseguita, in assoluta continuità.
La pre-abilitazione ai nuovi Bandi varrà inoltre come Rinnovo delle Dichiarazioni e pertanto aggiungerà ulteriori 6 mesi alla data di scadenza delle autocertificazioni.
I Fornitori che non avranno effettuato la procedura di pre-abilitazione entro il 18 agosto, se intenderanno continuare ad operare sul MePA, al momento della riapertura del sistema dovranno effettuare la richiesta di una nuova abilitazione e attenderne l’esito secondo le consuete modalità operative e i tempi di valutazione amministrativa dell’istanza.

 

Iscrizione White List

Assistenza tecnica di supporto per l’iscrizione alla White List – D.P.C.M. 18 aprile 2013 della Prefettura di competenza.

Il costo della pratica da espletare è indicato nell’elenco dei servizi pubblicato nella pagina “SERVIZI”.

ISCRIZIONI ALLE CENTRALI UNICHE DI COMMITTENZA

Assistenza tecnica di supporto per l’iscrizione alla C.U.C. (Centrali Unica di Committenza) ETRUSCA.

Il costo del servizio per l’iscrizione è indicato nell’elenco servizi pubblicato nella pagina “SERVIZI”.

Questa C.U.C. comprende i seguenti comuni:

ASSISTENZA ESPLETAMENTO GARA D’APPALTO

Il servizio prevede di assistere come “uditore” o con delega semplice, alla fase di espletamento ed apertura delle buste amministrative e delle buste contenente le offerte economiche.

A termine di tale servizio verrà rilasciato un “report” dal sottoscritto con tutte le imprese partecipanti alla gara e le probabili esclusione e/o soccorsi istruttori… oppure direttamente il verbale rilasciato dall’Ente.

Il costo del servizio è indicato nell’elenco servizi pubblicato nella pagina “SERVIZI”. Al costo del servizio è escluso il rimborso carburante. Nel caso di più sedute verranno valutate e concordate con il cliente.